nuova finestra: sito Città Metropolitana di Milano nuova finestra: sito URP nuova finestra: sito Rete Civica di Milano
english version

Scheda Appuntamento

cerca un appuntamento
userid
password
 
login come cittadino
login come ente
 
» Perchè registrarsi?
» Registrati!

consulta la mappa

segnala appuntamento

Vuoi ricevere le segnalazioni che ti interessano?
» Iscriviti alla newsletter
» Servizio RSS RSS feed
» Servizio SMS
 
aggiungi ai preferiti
  
Arte e cultura
 
immagine relativa all'appuntamento

I volti e il segno. Disegni inediti di Aligi Sassu dal carcere (1937-1938)

L’esposizione testimonia un momento particolare della produzione artistica di Aligi Sassu (Milano 1912 - Pollença 2000), attraverso una selezione di opere realizzate durante la carcerazione dell’artista. I quarantuno disegni scelti per questo omaggio sono tutti inediti, costituiti in gran parte da ritratti di altri carcerati che Sassu conobbe durante gli otto mesi trascorsi a Fossano. Tutte le caratteristiche del segno plastico narrante del giovane artista sono già presenti in questi fogli assorti e commossi. Vi si affacciano, infatti, con già matura pertinenza le suggestioni di quella classicità reinventata e solare tipica della poetica di Sassu, che nel tracciato tenero delle fisionomie e degli sguardi lasciano trasparire in questo caso, insieme all’impianto di una robusta poetica, anche una particolare acutezza di partecipazione sentimentale.

scrivi un commento
 
Fondazione Corrente Onlus
via Carlo Porta 5
Milano
Telefono: 026572627
info@fondazionecorrente.it
http://www.fondazionecorrente.org
Consulta la mappa
 
Data: dal 12-10-2016 al 27-01-2017
Escluso il dom,lun,sab
Orario: Martedì, mercoledì e giovedì 9-12.30 e 15-18.30. Venerdì 15-18.30
 
Ingresso libero
 
Chi c'è: Giorgio Seveso
Chi organizza: Fondazione Corrente Onlus in collaborazione con la Fondazione Helenita e Aligi Sassu Pollença - Milano
a cura di Giorgio Seveso con il patrocinio della Città metropolitana di Milano
 
Informazioni Aggiuntive:
Il 13 ottobre 1937 Aligi Sassu venne condannato per cospirazione antifascista dal tribunale Speciale di Roma; se pur giovanissimo, era già pittore noto in Italia e all’estero per aver esposto, a soli sedici anni, alla Biennale di Venezia, su diretto invito di Filippo Tommaso Marinetti.
Durante il periodo di reclusione, scontato nel carcere di Fossano (CN) in Piemonte, Sassu ottenne il permesso di poter continuare la sua attività di pittore. Di questa esperienza è rimasto un corpus di circa 400 disegni eseguiti su fogli di quaderno o di album con lapis e matite colorate, sanguigna, carboncino, acquarello e inchiostro, nei quali l’artista ritrae i compagni di prigionia e i soggetti a lui più cari, quali ciclisti, scene storiche e allegoriche, qualche autoritratto.
La mostra, che sarà allestita nelle due sale espositive della Fondazione Corrente, nella Casa delle Rondini di via Carlo Porta 5 a Milano, continua il discorso sull’opera di Aligi Sassu, iniziato nel 2014 con l’esposizione Aligi Sassu e Nino Franchina. Opere su carta nella Milano degli anni Trenta, dedicata alla collaborazione tra i due artisti, nata dall’incontro avvenuto a Milano nell’autunno del 1936.
La mostra si colloca in linea con un percorso, avviato dalla Fondazione Corrente già da diversi anni, volto all’approfondimento dei momenti culturali più significativi della città, attraverso esposizioni incentrate sui suoi protagonisti e principali attori.
 
Per Informazioni:
Fondazione Corrente Onlus
via Carlo Porta 5
Milano
Telefono: 026572627
info@fondazionecorrente.it
http://www.fondazionecorrente.org
 
Parole Chiave:
Arte e cultura, Attualità e società, pittura
 
Appuntamento segnalato da Fondazione Corrente il 29-09-2016 alle 18:25:57
 
 
aggiungi ai preferiti
  
 

Commenti

Attraverso il seguente form potrai dare le tue impressioni sull'evento. I commenti prima di essere pubblicati saranno verificati dalla redazione.
Siccome non hai fatto il login, per garantire l'attendibilità dei commenti inseriti ti verrà richiesta conferma via email.

Ai sensi del d.lgs. 196/03 si precisa che l'indirizzo e.mail sarà utilizzato solo a questo scopo e non verrà in alcun modo divulgato. Il commento sarà pubblicato con indicazione del nome e cognome. I dati saranno conservati su supporto magnetico. Si rammenta che ai sensi dell'art. 7 della d.lgs. 196/03, l'interessato ha diritto ad avere conferma dell'esistenza di dati che lo riguardano, di rettificarli o aggiornarli, di cancellarli o di opporsi per motivi legittimi al loro trattamento. Titolare dei trattamenti dei dati personali è la Fondazione RCM - Rete Civica di Milano, che ha sede operativa in via Comelico 39/41, 20135 Milano. Ai dati hanno accesso i dipendenti e collaboratori del Titolare che allo scopo sono stati nominati incaricati del trattamento.
 
nome e cognome:

email:

commento:

 
invia
 
 
 
URP | Rete Civica | Link | Contattaci | Credits | Cookie | Copyright